FAQ

FAQ Impianti Fotovoltaici

L’impianto non richiede manutenzione ordinaria e viene monitorato sia dal cliente tramite un’applicazione sia da noi.

Gli impianti installati da GT godono di una garanzia di 20 anni su tutta la loro componentistica.

Le batterie non necessitano di sostituzione e hanno una garanzia di oltre 20 anni. Gli impianti di accumulo sono progettati per supportare circa 10.000 cicli di carica completi, equivalenti a oltre 20 anni di efficienza.

C’è la possibilità di finanziamento a 60 oppure 120 rate.

La nostra consulenza di primo livello è gratuita e si svolge tramite videochiamata con un nostro tecnico abilitato.

Il tempo di recupero dipende da vari fattori; per le case private, va dai 4 ai 6 anni, per le aziende in alcuni casi anche 3 anni. Offriamo un’analisi gratuita con un conto economico personalizzato per individuare il valore dell’investimento nel futuro.

Sì, tutti i nostri impianti sono dotati di accesso remoto, e tramite l’inverter noi monitoriamo costantemente il loro funzionamento. È necessario un collegamento internet nel luogo di installazione.

I nostri impianti fotovoltaici hanno una garanzia di 25 anni.

FAQ Comunità energetiche Rinnovabili (CER)

Una CER è un’aggregazione di cittadini, piccole e medie imprese, enti territoriali e autorità locali, tra cui amministrazioni comunali, cooperative e organizzazioni del terzo settore, che condividono energia elettrica rinnovabile prodotta da impianti di proprietà dei membri all’interno di un’area geografica comune, utilizzando la rete nazionale di distribuzione.

L’obiettivo principale di una CER è fornire benefici ambientali, economici e sociali ai membri e alle comunità locali attraverso l’autoconsumo di energia rinnovabile.

Una CER si costituisce individuando aree per gli impianti rinnovabili e gli utenti da associare, e poi legalmente attraverso forme come associazioni, cooperative o enti del terzo settore, garantendo conformità con gli obiettivi costitutivi.

I partecipanti mantengono i loro diritti di clienti finali e possono uscire dalla comunità secondo le regole dello statuto.

Produttori e consumatori di energia rinnovabile, inclusi autoconsumatori, consumatori di energia e famiglie a basso reddito.

Potenza non superiore a 1 MW, entrati in esercizio dopo il 16 dicembre 2021 e non beneficiari di altri incentivi sulla produzione di energia.

Attraverso il portale del GSE che fornisce informazioni sulla mappa delle cabine primarie.

Tariffe incentivanti sull’energia autoconsumata e contributi in conto capitale per impianti in comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti.

Energia condivisa tra produttori e consumatori della CER, calcolata dal GSE.

Chi sostiene l’investimento per impianti in comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti.

Il 40% delle spese sostenute per la realizzazione di impianti FER, con limiti e costi massimi in base alla potenza.

Realizzazione di impianti, forniture, installazioni, opere edili necessarie, connessioni, studi e progettazioni.

Sì, fino al 40% del costo dell’investimento, con riduzione proporzionale della tariffa incentivante.

Sì, e l’energia accumulata è considerata come energia condivisa.

Sì, e l’energia assorbita per la ricarica è considerata nel calcolo dell’energia condivisa.